Română | Italiano
HomeNotizie201826 Gennaio: La preghiera per l'unità dei cristiani a Mirandola
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: Il Cardinale Bassetti in visita alla comunità romena » Titolo: 11621.jpg

Anno: 2019

Evento: Il Cardinale Bassetti in visita alla comunità romena

Titolo: 11621.jpg

Notizie

La preghiera per l'unità dei cristiani a Mirandola

La preghiera per l'unità dei cristiani a Mirandola

Siamo di nuovo assieme all’inizio dell’anno, come sempre, con la Preghiera per l’Unità dei Cristiani””. L’iniziativa dell'ufficio diocesano per l’ecumenismo con la sollecitudine della signora Brunetta Salvarani ci ha invitati anche quest’anno all’avvenimento degno di nota nella chiesa di Santa Chiara di Carpi. Erano presenti don Roberto, il pastore evangelico Giacomo, p. Ioan Feier, sacerdote della comunità greco-cattolica romena unita con Roma di Mirandola.
Dopo la proclamazione del Santo Vangelo, all’omelia si è sottolineata l’importanza del tempo ed il momento dell’Unità religiosa dei Cristiani. Le parole rivolte hanno incoraggiato i presenti a lottare contro le macchinazioni del diavolo, macchinazioni che innalzano sempre barriere tra i cristiani. Si è sottolineata la libertà spirituale e che dobbiamo essere sempre uniti per il bene del prossimo. Tutti coloro che sono vicini a noi sono nostri fratelli e nostre sorelle, essi sono stati creati ad immagine e somiglianza dell’Altissimo.
L’unità è visibile anche grazie alle attività caritatevoli, con i Santi Sacramenti, con la preghiera comune, con i doni elargiti e l’aiuto per coloro che soffrono. Ciò, tuttavia, non è sufficiente, c’è bisogno di una collaborazione spirituale per essere uniti nel Signore, Capo della Chiesa. Dobbiamo anche pregare per coloro che soffrono e non hanno la libertà di manifestare la loro spiritualità. Pensiamo, a questo proposito, alla Cina, alla Corea del Nord ed a molti altri Paesi
Il viaggio attraverso questi nostri tempi ci porta la grande benedizione, facendoci promotori per la ricostruzione dell’unità dei fedeli delle diverse confessioni o comunità cristiane, ma bisogna attendere ancora, non tutto è stato compiuto… Padre Feier è stato accompagnato dal gruppo vocale “Moroşenii” della parrocchia di Mirandola che ha cantato “Aşa vorbeşte Domnul slavei” [ Così parla il Signore della Gloria] e “Vei veni Isuse, ştiu că vei veni.”[Verrai, Signore, so che verrai].
Il saluto di ringraziamento da parte del responsabile del Centro Ecumenico Diocesano, la signora Brunetta Salvarani ha concluso la serata di preghiera.
Traduzione dal romeno: prof. Giuseppe Munarini
Pr. Ioan Feier

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.