Română | Italiano
HomeNotizie201810 Ottobre: Eventi all’inizio dell’anno pastorale
Archivio foto
Anno: 2018 » Evento: La liturgia di nuovo inizio per due dei figli della parrocchia di Venezia Mestre » Titolo: 10921.jpg

Anno: 2018

Evento: La liturgia di nuovo inizio per due dei figli della parrocchia di Venezia Mestre

Titolo: 10921.jpg

Notizie

Eventi all’inizio dell’anno pastorale

Eventi all’inizio dell’anno pastorale

Sabato 29 settembre, alle ore 20.00, in Cattedrale, il vescovo mons. Livio Corazza ha presieduto la celebrazione di apertura dell’anno pastorale 2018-2019 che avrà come tema “Chiamati alla fraternità”. Assieme alle tutte le comunità parrocchiali, era presente anche la nostra parrocchia -“Santi Arcangeli Michele e Gabriele”- rappresentata dalla croce astile portata da tre parrocchiani. Hanno partecipato altresì anche i giovani che nell'agosto scorso sono andati in pellegrinaggio a Roma per incontrare il Papa.
Il Vescovo Livio ha parlato della fraternità viva: “Come far sì che la fraternità non sia frutto di buoni sentimenti, ma diventi carne e vita di tutti i giorni?”. “Vi verrà consegnato un poster al termine della celebrazione, con l’immagine antica di un’ultima cena. O forse, dovremmo dire, della prima messa nella storia. Della Prima celebrazione eucaristica. È la comunione con il Signore che entra nella nostra carne la sorgente della fraternità cristiana. Mangiando il pane della comunione, la fraternità non si spegne” ha detto il Mons. Livio.
Il vescovo sintetizza in cinque “effe” la sua proposta per l’anno pastorale: fede in Cristo e nel suo Vangelo, formazione permanente, fraternità come cuore e missione della Chiesa, fuori come Chiesa in uscita e futuro.
Mons. Livio Corazza ha concluso con le parole che Papa Francesco ha pronunciato in Lettonia: “In tempi nei quali sembrano ritornare mentalità che ci invitano a diffidare degli altri, che con statistiche ci vogliono dimostrare che staremmo meglio, avremmo più prosperità, ci sarebbe più sicurezza se fossimo soli, Maria e i discepoli di queste terre ci invitano ad accogliere, a scommettere di nuovo sul fratello, sulla fraternità universale” ora e sempre.”
Al termine della celebrazione, alle 21, in Barcaccia (palco grande - Musei San Domenico) la festa è continuata con il concerto “Geografia musicale” esibizioni a cura della pastorale giovanile diocesana.
Giovedì, 4 ottobre, alle ore 11,00 nella Chiesa San Francesco di Forlì affidata nella custodia della Parrocchia “Santi Arcangeli Michele e Gabriele”, è stata celebrata la Santa Messa in occasione della festa di San Francesco, Patrono d’Italia.
Il vescovo di Forlì-Bertinoro, monsignor Livio Corazza, ha presieduto la messa solenne in programma. Hanno concelebrato il Vicario per la pastorale giovanile don Enrico Casadio, padre Mihai David e diaconi. Come tutti gli anni, alla liturgia eucaristica con preghiera per l’Italia hanno partecipato le autorità civili e militari cittadine. Sono stati presenti anche molti forlivesi e membri della nostra comunità romena.
Venerdì sera 5 ottobre, nel Centro Sala Congressi a Bellaria Igea Marina, alcuni dei membri della nostra parrocchia assieme a padre Mihai David hanno preso parte alla Liturgia penitenziale organizzata dal Cammino Neocatecumenale per l’incontro regionale dei catechisti delle comunità dell’Emilia-Romagna.
La Liturgia penitenziale è una celebrazione comunitaria, che esprime la consapevolezza del bisogno di chiedere perdono per i propri peccati, davanti a Cristo Crocifisso e Risorto, dalle cui piaghe siamo stati guariti. È momento di intensa e corale preghiera ecclesiale che prepara, nel pentimento e nell’invocazione del perdono, la confessione individuale, e si trasforma in gioioso e partecipato rendimento di grazie per l’amore del Padre, la vittoria di Cristo, l’effusione dello Spirito Santo, che si rinnovano in questo sacramento della riconciliazione, della pace e della gioia.
La nostra comunità greco-cattolica romena si rallegra per l’inizio dell’anno ecclesiale con quattro battesimi, l’ultimo avvenuto sabato 6 ottobre.
Siamo chiamati a vivere il vero senso della vita: per Dio non per noi stessi e tutto quello che facciamo siamo chiamati a farlo per la maggior gloria di Dio.
Claudia David

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.