Română | Italiano
HomeNotizie201821 Ottobre: “Solo cinque passi”
Archivio foto
Anno: 2020 » Evento: Festa della parrocchia Roma Nord e festa dell'Unione del 1859 » Titolo: 11645.jpg

Anno: 2020

Evento: Festa della parrocchia Roma Nord e festa dell'Unione del 1859

Titolo: 11645.jpg

Notizie

“Solo cinque passi”

“Solo cinque passi”

Sabato 20 0ttobre 2018, prima dell’alba i fedeli della Parrocchia “Fonte di Guarigione” di Cesena e “I Santi Michele e Gabriele” di Forlì, quasi tutti confessatti e comunicati per esortazione del parroco padre Mihai David, sono partiti pieni di fede, alla volta del Santuario dell’Amore Misericordioso di Collevalanza (Perugia).
I fedeli hanno risposto alla chiamata di Madre Speranza: “Signore, dirò ai pellegrini che vengano a Te, al tuo Santuario, al Crocifisso, perchè tu sei Colui che non tiene in conto, perdona e dimentica.”
Per prima abbiamo visitato la Casa di Madre Speranza. Appena entrati, ci sentiamo accolti, abbracciati da Madre Speranza:
“SEI A CASA. Ben venuta figlia mia. Benvenuto figlio mio. Ti apro il mio cuore. Tanti, come te, hanno bussato a questa e il buon Gesù mi ha chiamata a essere la sua portinaia.”
“TI ASPETTAVO. Sono pronta ad ascoltarti. Qui ho asciugato le lacrime, ho incoraggiato e consigliato, ho trascorso notti in preghiera. Mi sono fatta carico del dolore degli altri e ho donato speranza. Gesù mi ha reso per te una madre.”
“TI PRENDERO PER MANO. Un passo dopo l’altro, ti indicherò dove mi ha condotto il buon Gesù e dove vuole condurre te. Solo cinque passi. Tutto sarà diverso e ti apparirà nuovo. Sono felice di accoglierti a casa, in famiglia.”
Siamo stati invitati a fare e a riconoscere i cinque passi, evidenziati da cinque grandi pannelli che quasi ci vengono incontro al nostro passaggio: l’Amore Misericordioso, il Santuario, Maria Mediatrice, il Frumento e l’Acqua. Una ricerca che siamo tutti chiamati a fare per sapere quanto è avvenuto in queste stanze, per conoscere meglio Madre Speranza che ci ha accolto nella sua casa, ma anche per interrogare noi stessi, nelle nostre convinzioni, nelle nostre debolezze e fatiche quotidiane. Percorriamo i nostri cinque passi, alla ricerca di Qualcuno che ci dia tutte le risposte… e qui a Collevalenza c’è: l’incontro con l’Amore Misericordioso di Dio.
Abbiamo iniziato il nostro cammino: ci siamo inginocchiati davanti al Crocifisso, abbiamo visitato il Santuario, abbiamo pregato alla statua di Maria Mediatrice, abbiamo spezzato il pane e ci siamo immersi nell’acqua santa.
Abbiamo partecipato alla “Liturgia delle Acque” poi, recitando il Santo Rosario, abbiamo atteso con emozione di entrare nella piscina per immergerci nell’acqua che guarisce, segno della Grazia divina, strumento della Misericordia del Signore che purifica la nostra coscienza da ogni macchia (Tt 3,3-7), calma la sete interiore di verità e di pace (Giovanni 4,5-15; 7,37-39), rinnova la nostra anima affinché siamo capaci di portare “frutti dello spirito” (Gal 5,16-25).
L’immersione nell’acqua santa ci ha fatto ricordare il Santo Battesimo e, rinnovati nella fede, ci siamo sentiti alleggeriti e felici perché abbiamo incontrato l’Amore Misericordioso di Dio, come una grande benedizione per tutti.
Preghiamo il Buon Dio perché diveniamo ancora più famiglia, ancora più uniti, ancora più in sintonia e in comunione cosi come esortava la Madre Speranza per riuscire a consolidare questa identità comune, questo spirito di famiglia, di unità, di comunità che lei ha vissuto indicando l’Amore Misericordioso come essenza unica e centrale per la nostra vita. E per fare questo non basta fare memoria di lei. Occorre far vivere oggi questo Amore in ogni nostro gesto quotidiano.
Allora vale veramente la pena camminare. Tutto per amore!
Basta poco…
Solo cinque passi.
Claudia David

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.