Română | Italiano
HomeNotizie20193 Marzo: La parrocchia I Santi Tre Gerarchi Roma Nord in pellegrinaggio a San Benedetto ...
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: "La Pasqua bella, la Pasqua del Signore, la Pasqua!" a Forlì » Titolo: 11384.jpg

Anno: 2019

Evento: "La Pasqua bella, la Pasqua del Signore, la Pasqua!" a Forlì

Titolo: 11384.jpg

Notizie

La parrocchia I Santi Tre Gerarchi Roma Nord in pellegrinaggio a San Benedetto a Subiaco

La parrocchia I Santi Tre Gerarchi Roma Nord in pellegrinaggio a San Benedetto a Subiaco

San Benedetto (480-550), di Norcia, Italia, nella nostra lingua traduce "Beato". È il fondatore dell'Ordine dei Benedettini, che ha scritto la famosa regola, Ora et labora, lavoro e preghiera, che rimane fino ad oggi come la storia nostra in tutto il mondo. È il patriarca della monarchia occidentale, come ha trattato in Dialoghi, Santo Padre Gregorio Magno. Ha fondato 12 monasteri con dodici monaci in ogni monastero. Il santo fu molto provato dallo spirito malvagio, ma riceve da Dio il dono della vittoria degli spiriti immondi. Sui muri dentro alla chiesa, ci sono delle pitture con alcune scene dalla sua vita, come: una volta fu preso dalle tentazioni del corpo e gettato in ortiche e spine per superare queste prove dai malvagi. Un'altra volta ha ricevuto un bicchiere con una bevanda avvelenata ma Lui ha fatto il segno della Croce sopra, ed il bicchiere si è distrutto.
Oggi si trova in tutto il mondo la sua medaglia, che su una parte ha disegnato l'icona del santo, e su l'altra parte il segno della Croce, e si usa soprattutto contro gli attacchi del diabolo.
Il Santo Benedetto ha fatto tanti miracoli nella sua vita, anche si ha visto il momento della morte, ed ha chiesto di prepararsi il luogo nel cimitero, poi il giorno della morte ha chiesto di portarlo nella chiesa per prendere la Santa Comunione e stare tra i mezzi dei fedeli.
La parrocchia dei Tre Santi Gerarchi di Roma Nord ha organizzato un pellegrinaggio in questo posto molto speciale, anche se non è la prima volta. Così, domenica 24 febbraio, dopo la Divina Liturgia, siamo partiti con un pullman di 42 persone.
Arrivati alla destinazione, abbiamo visitato i luoghi santi accompagnati da una guida, un monaco sacerdote che presentò la storia di ogni luogo e oggetto significativo.
Come ogni volta, abbiamo pranzato insieme, un buon momento per socializzare e condividere, per consolidare e avvicinare e per legare nuovi amici. Alla fine, ognuno di noi si è ritornato più ricco spirituale ed culturale, ringraziando a Dio per questa giornata meravigliosa e per questo momento bellissimo di comunione che è molto importante nella vita di una parrocchia e nella vita dei fedeli.
San Benedetto fu sepolto a Monte Casino ed ora è menzionato nei calendari cattolici e ortodossi. Il 14 marzo şi celebra nella Chiesa greco-cattolica e ortodossa e l'11 luglio nella Chiesa cattolica. Il 24 dicembre 1954 fu nominato da Papa Paolo VI, patrono d'Europa, al fianco di Cirillo e Metodio, Caterina de Siena, Brigida de Swiss e Edith Stein.
,,Il pellegrinaggio dal 24 febbraio 2019 è stato proposto dal padre Serafim Iulian Vescan, In cui siamo partiti dopo la celebrazione della Divina Liturgia, pieni di gioia, di fede, di speranza verso il monastero San Benedetto preso Subiaco. Il pellegrinaggio non è una passeggiata qualsiasi, ho una corsa dal mondo, ma è il piano di Dio per ognuno di noi, la voglia di lottare con le nostre debolezze. Significa cercare! Alla fine, ognuno di noi apprezza quanto Dia ha lavorato nella loro anima. Non importa tanto che santuario è, perché ogni luogo di questo tipo ha qualcosa di speciale, è pieno di fede, un fonte di preghiere, di speranza, e soprattutto di tanta spiritualità per ogni pellegrino. Questo pellegrinaggio è stato una grande bellezza. Possiamo dire solo, Signore Dio, ricevi le nostre preghiere.,,
Olimpia Ciocodeica

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.