Română | Italiano
HomeNotizie20193 Maggio: La 14^ “Festa delle Feste” nella Parrocchia “La Fonte della Guarigione” ...
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: "La Pasqua bella, la Pasqua del Signore, la Pasqua!" a Forlì » Titolo: 11383.jpg

Anno: 2019

Evento: "La Pasqua bella, la Pasqua del Signore, la Pasqua!" a Forlì

Titolo: 11383.jpg

Notizie

La 14^ “Festa delle Feste” nella Parrocchia “La Fonte della Guarigione” di Cesena

La 14^ “Festa delle Feste” nella Parrocchia “La Fonte della Guarigione” di Cesena

Venerdì Santo, alle ore 15,00 - l’ora della nostra Redenzione - nella Parrocchia “La Fonte della Guarigione” di Cesena è stata celebrata l’ufficiatura della Passione del Signore. “Quanto più è grande l’amore tanto più grande è la sofferenza” disse San Teodoro Studita. Nella sua omelia, il parroco padre Mihai David ha detto: “Se siamo incapaci a misurare quanto è grande l’amore del Signore verso di noi, sforziamoci di misurare quanto grandi sono le Sue sofferenze per noi. Queste sofferenze sono state così grandi, così terribili che le ha sentite anche la terra e si è scossa; le ha sentite anche il sole e si è oscurato; le pietre si sono scisse; l’iconostasi del tempio si è strappato in due dall’alto in basso; i sepolcri si sono aperti; i morti sono usciti dalle tombe; il centurione sotto la croce ha confessato il Figlio di Dio; il ladrone dalla croce si è convertito. Allora anche i nostri cuori si convertino come il ladrone sulla croce e glorifichiamo il Figlio di Dio come il centurione e ognuno di noi sia redento dalla morte attraverso le sofferenze di Cristo, purificati dal Suo Preziosisimo sangue, sia abbracciato dalle Sue sante mani tese e rendiamoci degni del Suo Regno senza morte”.
Domenica 28 aprile 2019, la parrocchia ha festeggiato la Pasqua ed il XIV-isimo anniversario dalla celebrazione della prima Santa Liturgia per i Romeni di Cesena e dintorni.
Il sacerdote, porgendo la luce dalla candela accesa dal altare a tutti i fedeli presenti, ha esortato: “Venite e prendete la luce!” Il significato della luce si ritrova nel seguente canto: “ Ora, tutte le cose sono state riempite di luce; sia il cielo sia la terra, sia ciò che si trova sotto terra. Quindi, ogni creatura festeggi la Risurrezione di Cristo, grazie a cui si è rafforzata.”
In questa atmosfera di esplosione di gioia, il parrocco ha lanciate le foglie di aloro benedette che sono il simbolo di vittoria della vita contro la morte, del bene contro il male, della gioia contro la tristezza. I fedeli le hanno raccolte con devozione in segno di ricordo della Pasqua 2019 a Cesena.
Alla fine della celebrazione liturgica, il parrocco, padre Mihai David, ha benedetto i cestini con i cibi tradizionali di Pasqua portati dai fedeli, le uova con la colorazione rossa "in ricordo del sangue di Cristo, versato alla sua crocifissione". In seguito, è stata celebrata la piccola “Aghiasma” [Benedizione delle Acque] e sono stati benedetti i fedeli; l’acqua è stata portata a casa per essere protetti dalle malattie e dal maligno.
La “Festa delle Feste” si è conclusa con un’agape fraterna e tanta allegria.
Claudia David

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.