Română | Italiano
HomeNotizie202017 Marzo: Lo stimolo alla solidaritarietà dell'ambasasciatore della Romania in ...
Archivio foto
Anno: 2020 » Evento: Il giorno del dialogo tra gli ebrei ed i cristiani » Titolo: 11630.jpg

Anno: 2020

Evento: Il giorno del dialogo tra gli ebrei ed i cristiani

Titolo: 11630.jpg

Notizie

Lo stimolo alla solidaritarietà dell'ambasasciatore della Romania in Italia, George Bologan

Lo stimolo alla solidaritarietà dell'ambasasciatore della Romania in Italia, George Bologan

Stimati Concittadini,          
la nostra Comunità accanto a quella italiana attraversa ora un momento che induce a comportamenti responsabili ovunque nel mondo. Ci troviamo in una situazione che non ha avuto precedenti per la nostra generazione. Questa ha turbato il nostro ritmo normale di vita. Siamo colpiti in egual misura a prescindere dallo statuto o dalla condizione sociale. La malattia mostra i nostri limiti.
Per questa ragione, nutro la convinzione che questa volta, adesso soprattutto, dobbiamo essere solidali tra di noi e nei confronti dei nostri amici italiani, perché altrimenti saremmo del tutto disarmati dal nemico comune che è invisibile. Attraversiamo un periodo di incertezza e di volatilità, e la nostra unità è la condizione essenziale per superare queste difficoltà in un tempo breve e senza incontrare insormontabili problemi.
Per questa ragione, Vi raccomando alcune linee concrete di azione che possiamo adottare tutti assieme per la durata dell’epidemia:
- Aiutiamo coloro che sono rimasti senza il posto di lavoro, i lavoratori stagionali, le collaboratrici domestiche che non possono ritornare in Patria a causa delle misure restrittive della circolazione. Offriamo loro informazioni sui luoghi per trovare un alloggio o un lavoro
- Sosteniamo le persone anziane che devono rappresentare una priorità per noi, essendo molto più vulnerabili ed esposte in modo tale da essere spesso fornite di quello di cui hanno bisogno e sostenute.
- Offriamo tutto il nostro sostegno alle Autorità italiane nell’ambito della loro missione per combattere e limitare l’epidemia, offriamoci anche come volontari per le entità che svolgono, nell’ambito istituzionale, quest’azione sul territorio italiano (ad esempio la Protezione civile, Croce Rossa Italiana ed altre).
Nello stesso tempo prego i miei connazionali che non hanno la necessità di spostarsi al posto di lavorio, di rimanere a casa.
          
Cari amici,
Questo triste episodio della vita della nostra Comunità, vissuto tra una nazione amica, fortemente colpita dalla pandemia Coronavirus, dev’essere un momento di unità e di solidarietà. La provocazione di questo momento ci aiuta a operare una distinzione tra quello che è prioritario e quello che è, invece, secondario. Diamo la dimostrazione che esiste una comunità reale di Romeni che rendono sensibile la loro presenza e la capacità di unirsi per raggiungere un obiettivo comune. Per questa ragione, prego le associazioni di romeni, i sacerdoti e i nostri pastori, i responsabili di gruppi di reti di socializzazione, di distribuire il messaggio dell’Ambasciata e di darsi da fare nell’organizzazione di azioni volte a sostenere in modo solidale coloro che si trovano nella sofferenza, con le restrizioni imposte dallo Stato che ci ospita.
Vi assicuriamo che Vi siamo accanto assieme a tutto il personale dell’Ambasciata e degli uffici consolari che la priorità dei diritti e degli interessi di ciascuno tra di Voi. . Assieme a Voi, rappresentanti delle associazioni, dei gruppi e delle organizzazioni dei Romeni d’Italia - fisici oppure virtuali- possiamo trovare delle soluzioni per i nostri compatrioti che si trovano in una situazione di vulnerabilità, dimostrando di essere una comunità solidale. Vorrei, tramite queste righe, ringraziare tutti quelli che hanno dato la dimostrazione di comprendere lo spirito di sacrificio ed altruismo, rispettando la sollecitazione di rimanere a casa e venendo in aiuto ai connazionali che si trovano in difficoltà.
Questa crisi passerà. Ma tutto quello che faremo per quelli che sono accanto a noi, romeni ed italiani, resterà nella memoria collettiva dei nostri popoli e la Comunità romena si mostrerà la propria solidarietà e coesione, come ha fatto tante volte nella storia.
          
Traduzione in italiano: prof. Giuseppe Munarini
George Bologan Ambasador / Ambasciatore

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.