Română | Italiano
HomeNotizie201128 Settembre: Inaugurazione dell’Anno pastorale 20011/2012 e Divina Liturgia di ...
Archivio foto
Anno: 2017 » Evento: Il laboratorio di creatività con i bambini della Parrocchia di Vicenza » Titolo: 10098.jpg

Anno: 2017

Evento: Il laboratorio di creatività con i bambini della Parrocchia di Vicenza

Titolo: 10098.jpg

Notizie

Inaugurazione dell’Anno pastorale 20011/2012 e Divina Liturgia di ringraziamento per l’anno 2010/2011

Inaugurazione dell’Anno pastorale 20011/2012 e Divina Liturgia di ringraziamento per l’anno 2010/2011

Il tema che l’Arcivescovo di Udine S. E. mons. Andrea Bruno Mazzocato ha presentato ai fedeli sabato scorso è stato "Educare alla vita buona del Vangelo" precisando che "La sfida educativa è più seria della crisi economica".
La Comunità parrocchiale romena “Della Risurrezione del Signore” presso la Chiesa di San Cristoforo in Udine continua il tema dell’anno scorso “Fede e dignità: 4+3+7; 14 parole per la vita spirituale”.
Quest’autunno speriamo di entrare nella chiesa che da quasi quattro anni si trovava in restauro. I fedeli hanno continuato a celebrare i misteri divini nella Cappella adiacente, approfondendo con il parroco la conoscenza della Divina liturgia di San Giovanni Crisostomo e il tema dell’anno: le tre virtù teologali, le quattro virtù morali o cardinali ed i sette doni dello Spirito Santo. È importante per i fedeli romeni rimanere ancorati nella Santa Tradizione della Chiesa ma anche scoprire un rapporto personale con il Signore, la bellezza della celebrazione liturgica domenicale con un senso di ringraziamento, di dono di se stessi per la vita nuova in Cristo. In seguito alle conquiste di beni materiali in questi vent’anni di corsa sfrenata per una vita materiale migliore, si rischia di perdere l’orientamento, di distruggere il rapporto con le persone che si ama, i rapporti familiari ecc. Urge la necessità di una vita spirituale semplice, ordinata, costante e gioiosa. Se i nostri martiri anche recenti nel comunismo andavano a morire con gioia, credo sia ancora più facile per noi vivere con gioia nella libertà di cui godiamo. Per questo la loro testimonianza ci da conforto, ci aiuta a conoscere e meditare a quei valori che non periscono e la ruggine non li consuma.
Per questi motivi nell’anno pastorale 2011/2012 ricorderemo le figure dei martiri della nostra Chiesa: Vescovi, sacerdoti e laici che hanno saputo vivere la fede con instancabile costanza e con grande grande dignità.
Fede e dignità sono due parole che si completano e ci aiutano a trovare un giusto orientamento nella vita, a prescindere dal luogo in cui viviamo.
Pr. Ioan Mărginean Cociş

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.