Română | Italiano
HomeNotizie201120 Dicembre: Spettacolo etnico di canti natalizi a Padova
Archivio foto
Anno: 2017 » Evento: Pellegrinaggio della comunità di Vicenza a Medjugorje » Titolo: 10171.jpg

Anno: 2017

Evento: Pellegrinaggio della comunità di Vicenza a Medjugorje

Titolo: 10171.jpg

Notizie

Spettacolo etnico di canti natalizi a Padova

Spettacolo etnico di canti natalizi a Padova

Adeste Fideles
Laeti triumphantes
Venite, venite in Bethlehem
Natum videte Regem angelorum
Venite adoremus Dominum
          
La tradizione cristiana riunisce in una sola famiglia tutti coloro che credono nella nascita del Figlio di Dio, il Salvatore del mondo, famiglia che canta la gioia alla soglia del Natale. Animati dall’idea dell’unità nella diversità, domenica 18 dicembre 2011, si è svolto a Padova un concerto di canti natalizi intitolato “Note di Natale”, sostenuto dalle varie confessioni cristiane presenti nella città.
L’evento è stato organizzato da don Elia Ferro, il delegato vescovile per la pastorale degli immigrati della diocesi di Padova. Il luogo scelto per questo evento ha esso stesso un nome eloquente, la chiesa parrocchiale del “Tempio della Pace”, proprio per sottolineare il fatto che, attraverso la nostra presenza, tutti siamo chiamati a costruire la pace, quella nei cuori come quella nel mondo, di costruire quindi un’umanità nuova, senza frontiere legate al colore della pelle, all’etnia, razza o lingua. Nella Casa del Signore ognuno ha un posto speciale, ognuno può apportare un nuovo soffio diverso, originale, un’impronta che lasci il segno dell’autenticità. Ognuno siamo membra dello stesso corpo che è la Chiesa.
Questo è risultato ben evidente dalla presenza delle molteplici confessioni cristiane radunate qui: cattolici di rito latino ed orientale, ortodossi, anglicani, evangelici, come anche dalle nazioni che si sono incontrate: italiani, romeni, filippini, ucraini, africani (francofoni ed anglofoni), moldavi-russi, cinesi, srilankesi. Ognuno di questi gruppi ha eseguito due o tre canti natalizi ispirati alla tradizione della propria nazione, aggiungendovi anche spiegazioni circa il loro contenuto e significato.
Da parte della comunità romena greco-cattolica ha partecipato un gruppo abbastanza numeroso di persone che, nell’intervallo destinato alla Romania, si è unito al gruppo dei connazionali di rito latino, per cantare tre canti natalizi. Ovviamente, il primo è stato „O, che novella meravigliosa”, ed alla fine è stato intonato „Babbo Natale, dai bianchi capelli”.
Il Natale che attendiamo è la festa della Gioia; ed anche se siamo ancora in Avvento, il clima generale del concerto è stato molto animato, dinamico, ricolmo di certe valenze culturali messe in primo piano dai canti allegri, ma allo stesso tempo edificanti. Alla fine dello spettacolo, tutti i partecipanti hanno riunito le loro voci, interpretando il celebre canto „Adeste fideles”.
Grazie alla benevolenza ed alla ospitalità di chi ci ha accolto, noi partecipanti abbiamo preso parte ad un’agape fraterna, con il tradizionale panettone e thè caldo.
Vorremmo che questo evento divenisse una tradizione che possa dimostrare come la presenza degli stranieri in Italia, ed in modo particolare a Padova, sia una ricchezza culturale e sociale, e non un peso per l’autoctona società.
Laura Raita

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.