Română | Italiano
HomeNotizie20122 Marzo: I servi nella Vigna del Signore si sono incontrati a Imola per il raduno ...
Archivio foto
Anno: 2017 » Evento: “Ricuperate la capacità di guardare, fate la rivoluzione della tenerezza!” » Titolo: 9710.jpg

Anno: 2017

Evento: “Ricuperate la capacità di guardare, fate la rivoluzione della tenerezza!”

Titolo: 9710.jpg

Notizie

I servi nella Vigna del Signore si sono incontrati a Imola per il raduno decanale

I servi nella Vigna del Signore si sono incontrati a Imola per il raduno decanale

Sabato 25 febbraio, la parrocchia greco-cattolica della Dormizione della Madre di Dio (Assunzione) di Imola ha ospitato l’incontro decanale di sacerdoti della Regione Emilia Romagna. Vi hanno partecipato il decano padre Marinel, parroco di Bologna, p. Tiberiu Sârbu, parroco di Imola ed ospite di quest’incontro, p. Cristian Coste, parroco di Rimini, p. David Mihai, parroco di Forlì e Cesena, p. Horea Augustin Costinaş, parroco di Faenza, p. Dan Todea, parroco de Lugo. La giornata è iniziata con la celebrazione della Divina Liturgia nella Chiesa di „San Giacomo”.
L’incontro dei sacerdoti di questa regione è stato presieduto dal decano della regione Emilia-Romagna p. Marinel Mureşan. Nella riunione, sono stati trattati diversi problemi organizzativi e così pure diverse iniziative da prendere. I sacerdoti sono stati resi edotti di diverse aspetti amministrativi. L’importanza di siffatti incontri decanali è stata giustamente messa in rilievo e si è deciso che essi si tengano a scadenza bimensile. Sono stati affrontati diversi temi quali l’importanza dei circoli pastorali, si è discusso sul rafforzamento delle relazioni tra le mogli dei sacerdoti in Italia quest’anno (a questo proposito sono stati proposti esercizi spirituali per le consorti dei sacerdoti). Il padre Decano ha sottolineato che, in questo periodo dei Quaresima, i sacerdoti devono essere non solo l’esempio per coloro che sono attorno a loro, ma anche, essere loro d’aiuto, dimostrando la vicinanza ai fedeli per confermare che siamo fratelli in Cristo. Bisogna esaminare quello che si possa fare concretamente, in modo gratuito, aiutando i fratelli nella fede. All’ordine del giorno c’era anche il Pellegrinaggio a Padova, dove tra i fedeli, quest’anno si troverà Sua Eccellenza il Vescovo greco-cattolico del Vicariato di Bucarest Mihai Frăţilă
Si sono poi discussi altri temi di interesse pastorale e missionario, come la continuazione delle attività pastorali della catechesi dei fedeli, la realizzazione di un corso destinato ai laici in modo che alcuni di loro possano diventare i leader della comunità. Un altro punto discusso era quello di intensificare la preghiera quotidiana in settimana, in parrocchia.
Una proposta venuta da parte di un sacerdote è stata quella di realizzare uno scambio di esperienze tra una parrocchia dell’Emilia-Romagna e una da una località romena. Si è poi discusso delle differenti iniziative, proposte a Verbale a Rimini nel settembre 2011. Una di queste è la realizzazione di un incontro di tutti i fedeli greco-cattolici romeni presenti nel territorio italiano. Con quest’incontro ci si prefigge di destare il popolo romeno, infatti è necessario che siano educati uomini valorosi. Nella società odierna, esiste un grave problema ossia la mancanza di giovani che desideriamo siano coinvolti nelle diverse attività che viviamo. “ C’è bisogno di laici, ma per realizzare questo dobbiamo fare qualcosa” afferma in chiusura il padre Decano Marinel Mureşan a questo proposito. Gli esercizi spirituali per i sacerdoti quest’anno si svolgeranno a Cesena il 7 Aprile 2012.
Desidero ricordare che, in tutto il mese di marzo, nel corso di questa Quaresima, in ogni parrocchia greco-cattolica, sarà celebrato l’Ufficio per gli infermi. In Conclusione, il padre Decano Marinel Mureşan ha sottolineato che, nell’immediato futuro, si desidera l’apertura di nuove parrocchie. Il prossimo incontro decanale avrà luogo il 24 marzo p.v. nella parrocchia greco-cattolica “Sant’Andrea” nella Regione della Marche. Ringraziamo il buon Dio per questo momento vissuto assieme. Lo preghiamo di benedire tutti con la Sua benedizione paterna.
          
Traduzione in italiano: prof. Giuseppe Munarini
Ipodiacon Alexandru Petricaş

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.