Română | Italiano
HomeNotizie201222 Maggio: La Festa dei Popoli a Roma
Archivio foto
Anno: 2017 » Evento: Visita del Console Generale della Romania di Trieste a Mestre » Titolo: 10071.jpg

Anno: 2017

Evento: Visita del Console Generale della Romania di Trieste a Mestre

Titolo: 10071.jpg

Notizie

La Festa dei Popoli a Roma

La Festa dei Popoli a Roma

Domenica 20 maggio ha avuto luogo la XXI edizione della Festa dei Popoli, una manifestazione annuale organizzata dalla Famiglia dei padri Scalabriniani, in collaborazione con la Caritas e l’Ufficio Migrantes della Diocesi di Roma.
Come ogni anno, l’avvenimento ha avuto luogo in Piazza San Giovanni in Laterano. Scopo della manifestazione è quello di riunire tutte le comunità degli emigranti di Roma per festeggiare assieme l’unità della Chiesa, nella diversità della cultura, dei valori etnici e, soprattutto, caldeggiare la capacità di convivere in armonia all’interno di questa città. Lo slogan di quest’anno è stato: L’ospitalità: una festa di popoli. Il programma è iniziato alle 9 con l’apertura degli spazi destinati ad ognuna delle comunità. Sono stati esposti oggetti significativi per ogni cultura e tradizione. Lo stand della Romania ha presentato una collezione di costumi popolari tessuti tradizionali ed altri oggetti artigianali che hanno riscosso un successo eccezionale presso il pubblico, e non solo tra le fila dei Romeni. Tra i gruppi romeni, che hanno partecipato in modo organizzato all’avvenimento, abbiamo potuto notare quelli della parrocchia San Vitale di via Nazionale, della parrocchia delle Coppelle, presso il Panteon, ed infine quello di Roma Nord-Euclide, San Valentino al Villaggio Olimpico, Flaminia, accompagnati da padre Serafin Vescan.
Nel pomeriggio, si è celebrata la Santa Messa, presieduta da monsignor Guerino Di Tora, vescovo ausiliare per la Diocesi di Roma e Segretario della Conferenza Episcopale Laziale, nella Cattedrale di San Giovanni (madre de tutte le chiese); alla cerimonia hanno partecipato i membri delle diverse etnie che vivono nella Capitale. All’ora di pranzo, i visitatori sono stati invitati ad assaggiare piatti della cucina tradizionale, offerti dai rappresentanti di ciascuna nazione. I Romeni hanno offerto porzioni di “sarmale” e “placinte”, che si sono esauriti in breve tempo, Dopo il pranzo, la nostra comunità ha brindato e si è cantato “Hristos a Înviat” (Cristo è risorto).
Alle 15, è seguito il principale avvenimento- uno spettacolo folclorico, nel cui ambito ogni gruppo si è esibito con due numeri di musica e di danza. Quest’anno la comunità romena è stata privilegiata, perché i nostri artisti hanno sostenuto cinque numeri- due canti e tre danze- accompagnati dal pubblico con tre “hore” che hanno occupato una buona della piazza. Il programma si è concluso con una lotteria che ha visto in palio apparati elettronici. Tra le autorità istituzionali che hanno partecipato alla festa, abbiamo osservato il Sindaco della Capitale Gianni Alemanno che ha voluto rivolgere un messaggio agli emigranti in cui, tra l’altro, ha detto: ''La Festa dei Popoli è una festa importante, anche in questi giorni tristi, in queste ore drammatiche per la nostra nazione perché, in questa città, la Comunità degli emigranti costituisce una parte importante, una parte essenziale, senza di essa Roma sarebbe più triste e povera”. Così ha esordito il Sindaco il suo discorso, egli era accompagnato da un gruppo di bambini dell’Europa dell’Est:
” Roma deve svilupparsi assieme a tutte le comunità etniche che ospita”. “ Questi spettacoli sono meravigliosi come l’espressione del rispetto reciproco tra l’identità romena e quella degli emigranti.” ''Fieri delle nostre radici, della propria identità e del nostro spirito cristiano possiamo guardare al futuro con speranza. Questo è il messaggio che viene da Roma: vi abbracciamo tutti, sentitevi pienamente cittadini di Roma”
Così si è concluso il discorso del Sindaco romano che, dopo il discorso, ha visitato ogni stand presente in piazza.
Alexandru Ababei

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.