Română | Italiano
HomeNotizie201211 Giugno: Il pellegrinaggio delle comunità cattoliche di migranti di Padova alla ...
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: Il Cardinale Bassetti in visita alla comunità romena » Titolo: 11626.jpg

Anno: 2019

Evento: Il Cardinale Bassetti in visita alla comunità romena

Titolo: 11626.jpg

Notizie

Il pellegrinaggio delle comunità cattoliche di migranti di Padova alla Basilica di Sant'Antonio - 10 anni Migrantes

Il pellegrinaggio delle comunità cattoliche di migranti di Padova alla Basilica di Sant'Antonio - 10 anni Migrantes

Domenica 10 Giugno, alle 12.15, ha avuto luogo il pellegrinaggio “Migrantes” alla Basilica di Sant’Antonio di Padova.
Le comunità cattoliche di emigranti, presenti nella Diocesi di Padova sono le seguenti: sirilanchese, filippina, cinese, afro-francofona, afro anglofona, romena di rito latino, romena di rito bizantino, polacca, indiana, croata, ucraina, sudamericana e brasiliana. La varietà espressa dalle nazioni, dai riti e dai caratteri somatici esprimono in modo concreto la parola cattolica.
Ogni comunità ha dato un piccolo contributo alla celebrazione della Santa Liturgia, caratterizzata da canti e da preghiere, nell’ambito della Preghiera dei fedeli, dopo il Credo.
Si sono compiuti 10 anni di “Migrantes” (i sacerdoti cattolici stranieri che sono con un contratto qui e che dipendono direttamente dall’ufficio che prende, appunto, il nome di “Migrantes”). Il celebrante principale della Santa Liturgia è stato il delegato del Vescovo per i Migrantes don Elia Ferro che ha parlato della presenza tanto piena di valori degli stranieri nella Diocesi di Padova. Egli ha indicato il Crocifisso, scolpito da Donatello, che si trova sull’Altar maggiore. Gesù crocifisso ci riceve tutti a braccia aperte. Il celebrante ha altresì ricordato che lo stesso Sant’Antonio era un emigrante.
All’offertorio, diversi rappresentanti delle diverse comunità hanno portato all’altare un grande cuore rosso di fiori, su cui era scritto, in bianco “10”.
Il Rettore della Basilica, padre Enzo Poiana, ha rivolto un caloroso saluto ai sacerdoti ed ai fedeli presenti.
Subito dopo la Liturgia è stata impartita la Benedizione con le reliquie del Santo dal poggiolo sovrastante la Chiesetta dell’Arciconfraternita della Basilica.
          
Traduzione in italiano: prof. Giuseppe Munarini
P. Aetius Pop

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.