Română | Italiano
HomeNotizie201218 Giugno: La Parrocchia S. Andrea di Recanati in pellegrinaggio a Macerata
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: Concerto canzoni di Natale e festa Nazionale della Romania presso la Parrocchia Roma – Nord » Titolo: 11612.jpg

Anno: 2019

Evento: Concerto canzoni di Natale e festa Nazionale della Romania presso la Parrocchia Roma – Nord

Titolo: 11612.jpg

Notizie

La Parrocchia S. Andrea di Recanati in pellegrinaggio a Macerata

La fede, una delle più importanti virtù che, se non è pulita, è simile ad una pietra molto preziosa, ricoperta, però, di polvere e di sporco. Come la pietra dopo essere stata levigata diviene brillante e piacevole a vedersi, così anche la nostra fede, dopo essere stata levigata dal peccato e dalla sozzura spirituale diviene possente e difficile dall’essere erosa. Un siffatta levigazione abbiamo compiuto anche noi della parrocchia unita di Sant’Andrea di Recanati, con la partecipazione ad un pellegrinaggio a Macerata. Sabato 9 Giugno dell’anno del Signore 2012, siamo partiti con il cuore pieno di speranza ed affascinato dall’enigma di dover partecipare ad una marcia di cui non sapevamo niente dal punto di vista tecnico, ma solamente, avevamo qualche testimonianza su questo pellegrinaggio.
All’arrivo nello stadio di Macerata, alle 20.30, ci eravamo prefissi almeno di pagare il debito e di partecipare, anche se fossimo giunti solo a metà del tragitto. Quest’obbligo è stato senz’altro compiuto. Là ci siamo incontrati con un bel gruppo di fedeli greco-cattolici romeni delle parrocchie di Imola e di Bologna. Qui, abbiamo condiviso la loro esperienza vissuta negli anni precedenti e ci siamo resi conto di non essere preparati fisicamente per portare a termine questa prova. Ecco che il buon Dio e la Santa Vergine Maria ci hanno infuso la forza, dopo 9 ore di marcia a piedi, percorrendo all’incirca 30 chilometri, siamo giunti nella Piazza della Basilica di Loreto, con i piedi gonfi, un gran dolore alle spalle, ma con una soddisfazione ed una gioia difficilmente comunicabili.
Dopo la Benedizione del Cardinal Mauro Piacenza; con le ultime forze, siamo entrati nella Basilica e nella casa della Vergine, realizzando pienamente l’idea ed il nostro sogno di partecipare, percorrere e raggiungere la meta con un grande sforzo fisico. Con il nostro sforzo, la fede si è rafforzata e noi siamo stati fortificati e temprati.
La fede, l’amore e la speranza, sono le virtù che ci hanno indotti a portare a termine il pellegrinaggio, con un amore incondizionato, a parlare con persone che neppure conoscevamo e che parevano essere i nostri amici migliori.
Anche se i nostri problemi, della parrocchia, della comunità sono e, molte volte, divengono, difficili, grazie a questa carica spirituale e dello spirito, tutti questi problemi diminuiscono e diventano più facilmente sopportabili.
Quest’anno, hanno partecipato moltissimi pellegrini, oltre 90 mila da molti Paesi: Repubblica Ceca, Croazia, Svizzera etc. Con la nostra esperienza ed avendo superato il “battesimo di fuoco” dei principianti, ci proponiamo di partecipare pure l’anno prossimo a questa marcia della pace e, forse, in numero maggiore.
          
Traduzione in italiano: prof. Giuseppe Munarini
P. Marius Goşea

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.