Română | Italiano
HomeNotizie201010 Ottobre: Don Bruno Maggioni nella parrocchia romena unita di Vicenza
Archivio foto
Anno: 2017 » Evento: Pellegrini a Fatima » Titolo: 10109.jpg

Anno: 2017

Evento: Pellegrini a Fatima

Titolo: 10109.jpg

Notizie

Don Bruno Maggioni nella parrocchia romena unita di Vicenza

Don Bruno Maggioni nella parrocchia romena unita di Vicenza

Il 10 ottobre 2010 entra nel calendario della Chiesa Romena Unita di Vicenza come un giorno di grande importanza, causato, in particolare, della presenza di uno dei più grandi biblisti contemporanei italiani: don Bruno Maggioni.
Ordinato sacerdote nella diocesi di Como, nel 1955, attualmente vive nella stessa località.
Ha studiato la teologia e le scienze bibliche all’Università Gregoriana e al Pontificio Istituto Biblico di Roma. Attualmente, insegna l’esegesi del Nuovo Testamento presso la Facoltà Teologica dell’Italia settentrionale di Milano e l’Introduzione alla teologia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, ma tiene costantemente incontri e lezioni in tutta Italia.
È un prolifico scrittore, avendo scritto diverse decine di testi, tutti incentrati sulla Bibbia e la Parola di Dio.
Alla Divina Liturgia, presieduta dal grande studioso, nella Chiesa rumena di “Santa Maria in Araceli” hanno partecipato: don Lino, amministratore della comunità italiana e padre Raimondo Salanschi, recentemente nominato responsabile con la pastorale della comunità romena nella provincia di Vicenza.
Don Bruno, commentando il vangelo dei dieci lebbrosi, attraverso l’esempio del samaritano, ha evidenziato il ruolo della diversità e, quindi, dello “straniero” nella società. Il samaritano del Vangelo, anche se “straniero”, è stato l’unico che ha riconosciuto che Dio ha operato per mezzo di Cristo. Infatti, il Messia, dopo aver chiesto retoricamente: “Non ne sono stati purificati dieci? Gli altri nove dove sono?, chiede al samaritano di andare a casa sua dicendo: “La tua fede ti ha salvato”. Ogni opera che Dio realizza attraverso Cristo si realizza per mezzo della fede.
“Alzati” (verbo che l’evangelista utilizzerà per esprimere la risurrezione di Cristo nel giorno di Pasqua) dice Gesù a chi lo avvicina con fede, riconoscendo in lui l’Emmanuele, il Dio-con-noi.
Dopo la Messa solenne, ha seguito il “pranzo insieme” preparato dalle parrocchiane.
Vogliamo ringraziare, in questo modo, a don Lino Genero per la generosità mostrata verso i fedeli romeni della sua parrocchia, e a tutti collaboratori che, con abnegazione, hanno contribuito al regolare svolgimento della manifestazione.
Consiliul Pastoral - Parohia Vicenţa

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.