Română | Italiano
HomeNotizie201329 Ottobre: La benedizione dei nuovi paramenti nella parrocchia di Vicenza
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: ll Sacramento dell'Unzione degli ammalati nella Parrocchia Araceli di Vicenza » Titolo: 11552.jpg

Anno: 2019

Evento: ll Sacramento dell'Unzione degli ammalati nella Parrocchia Araceli di Vicenza

Titolo: 11552.jpg

Notizie

La benedizione dei nuovi paramenti nella parrocchia di Vicenza

La benedizione dei nuovi paramenti nella parrocchia di Vicenza

Sia Lodato Gesù Cristo!
Avevo conosciuto la comunità romena di Vicenza lo scorso anno, quando restai nella città dei Berici per tre mesi per un lavoro.
In quel periodo, ebbi l’occasione di vedere una comunità bene costituita, viva e numerosa, che si riunisce attorno al suo pastore, padre Raimondo Salanschi, ed alla sua famiglia.
Fui ricevuto in un modo oltre modo cordiale e ciò ha fatto sì che mi trovassi bene tra di loro.
Nella scorsa estate, grazie alle preghiere dei fedeli, ho ottenuto una borsa di studio dal Vescovo di Vicenza Mons. Beniamino Pizziol, sono divenuto perciò candidato al Master di Teologia Liturgica presso l’Ateneo Pontificio “Sant’Anselmo”, Dipartimento di Padova
Ho ricevuto con grande piacere l’invito del parroco di partecipare alla Liturgia della Comunità di Vicenza.
All’inizio della celebrazione della Santa e Divina Liturgia, sono stati benedetti i paramenti sacerdotali con ricami d’oro, un paio di stendardi, anche questi ricamati di colore bianco ed una Croce per le benedizioni, acquistata dalla parrocchia grazie al dono dei fedeli.
Dopo la cerimonia di consacrazione, in conformità al rito della nostra Chiesa, il sacerdote ha indossato i paramenti appena benedetti per celebrare la Santa Liturgia. Sono rimasto profondamente emozionato della gioia che appariva sui volti dei fedeli, alla vista dei begli ornamenti che avrebbero decorato, da quel giorno in poi, la chiesa della Comunità romena di Vicenza.
Alla Santa Liturgia, ha partecipato un nutrito numero di fedeli, come del resto in ogni domenica, ognuno ha collaborato per il corretto svolgimento del servizio divino ed al canto ecclesiastico specifico alla nostra chiesa.
Anche in altre occasioni, ho avuto modo di sperimentare in questa comunità romena che si trova all’estero la solidarietà e la sollecitudine per coloro che si trovano in stato di necessità.
Desidero ringraziare la Comunità ed il padre parroco Raimondo Salanschi e la sua famiglia per l’esempio e l’affetto dimostrato sino ad oggi.
          
Traduzione in italiano: prof. Giuseppe Munarini
Ipod. Marius Păcală

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.