Română | Italiano
HomeNotizie20158 Febbraio: La visita di Mons. Siarghiej (Sergio) Gajek, M.I.C. alla comunità ...
Archivio foto
Anno: 2020 » Evento: La giornata dell’IA presso la Parrocchia Greco-Cattolica „Santi Tre Gerarchi” a Roma Nord » Titolo: 11662.jpg

Anno: 2020

Evento: La giornata dell’IA presso la Parrocchia Greco-Cattolica „Santi Tre Gerarchi” a Roma Nord

Titolo: 11662.jpg

Notizie

La visita di Mons. Siarghiej (Sergio) Gajek, M.I.C. alla comunità greco-cattolica di Padova

La visita di Mons. Siarghiej (Sergio) Gajek, M.I.C. alla comunità greco-cattolica di Padova

Domenica, 8 febbraio 2015, la comunità greco-cattolica romena di Padova ha avuto la gioia e l’onore di ricevere nel suo seno il reverendissimo professore Archimandrita Siarghiej (Sergio) Gajek M.I.C., visitatore apostolico della Chiesa Greco-Cattolica Bielorussa. L’illustre ospite è giunto nella Chiesa del Corpus Domini accompagnato dal prof. ing. Lorenzo Fellin, già docente presso l’Università di Padova e già presidente del Centro Ecumenico Italo-Russo “Vladimir Solov’ev”, cultore dell’oriente cristiano, in modo particolare del mondo slavo.
Monsignor Gajek, che appartiene all’ordine dei Padri Maristi, è anche professore universitario emerito. La Chiesa Greco-Cattolica è presente in Bielorussia con alcune comunità, la cui presenza è un arricchimento anche per gli altri cristiani.
La Liturgia presieduta dall’ospite è stata concelebrata dal parroco p. Aetius Pop e da p. Cristian Sabău. Monsignor Gajek ha tenuto l’omelia, commentato il vangelo del Figliol Prodigo (Lc XV, 11-32), sottolineando non solo la bontà del Padre che aspetta ed accoglie il figlio che si è allontanato, ma anche l’esempio buono ed edificante che, alla luce della parabola, possono dare i figli della Diaspora. In seguito, egli ha espresso parole di apprezzamento per la Chiesa Greco-Cattolica romena, che ha visitato e visita, grazie agli inviti dei nostri Vescovi di Romania.
Al termine della Santa Liturgia, monsignor Sergio ha voluto salutare i presenti uno per uno, esprimendo parole di saluto, di incoraggiamento e simpatia con quel garbo e quel tatto che gli sono peculiari. I più “vecchi” della comunità ricordano l’altra visita compiuta da Monsignor Gajek, quando era parroco padre Florin Guţiu.
Il parroco, padre Aetius, salutando e ringraziando l’ospite, gli ha offerto un piccolo presente ed un calendario. Tutti si sono congedati da lui, augurandosi che l’evento si possa presto ripetere, suscitando una viva collaborazione tra Chiese che sono in piena comunione e che serbano la tradizione orientale, non come elemento museale, bensì come linfa per il cattolicesimo.
Ipod. Prof. Giuseppe Munarini

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.