Română | Italiano
HomeNotizie20158 Giugno: Udine. I romeni in Cattedrale per la Festa degli immigrati cattolici
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: Il Cardinale Bassetti in visita alla comunità romena » Titolo: 11618.jpg

Anno: 2019

Evento: Il Cardinale Bassetti in visita alla comunità romena

Titolo: 11618.jpg

Notizie

Udine. I romeni in Cattedrale per la Festa degli immigrati cattolici

Udine. I romeni in Cattedrale per la Festa degli immigrati cattolici

Domenica 7 giugno 2015, alle ore 10.00 sul sagrato della Cattedrale di Udine, sono arrivati fedeli delle diverse comunità presenti nella diocesi di Udine, provenienti da oltre 15 paesi da tutti i continenti del mondo.
Noi, romeni della Missione Romena San Cristoforo in Piazza San Cristoforo, Udine centro, siamo stati partecipi anche quest'anno a questa Festa, desiderata e promossa tanto dall'Arcivescovo, Mons. Andrea Bruno. In seguito a questa terza edizione della Festa diocesana degli immigrati cattolici, si vuole dare un appuntamento annuale in Duomo, nella prima domenica di giugno.
Dopo la S. Messa della 10.30 in italiano con letture, preghiere e canti nelle diverse lingue dei popoli presenti, la festa continuava con il pranzo offerto dall'Arcivescovo alla mensa dell'Università di via Tomadini e nel pomeriggio si è tenuto uno spettacolo con la partecipazione di gruppi di vari popoli presenti che hanno messo in scena canti, balli, danze, musica e proiezioni video nell'Aula 3 della facoltà di economic, in via Timadini n. 30.
“E’ una festa che non ci siamo inventati noi per qualche motivo umanitario, pur nobile – ha sottolineato mons. Mazzocato -. Questa festa l’ha inventata Gesù nell’Ultima Cena. Non siamo noi che scegliamo chi invitare alla festa secondo nostri criteri umani che escludono sempre qualcuno. E’ Gesù che invita toccando il cuore e la coscienza di una persona con la sua Parola, attirandola a sé con legami di amore e col battesimo e accogliendola nella comunione più piena con lui donandole il suo Corpo e il suo Sangue nell’eucaristia. Con il suo Santo Spirito arriva in ogni continente e fa nascere nuovi cristiani e li invita a condividere con gli altri fratelli di fede il suo Pane della vita e il suo Calice di salvezza”
Noi, abbiamo presentato una proiezione video in tre momenti: il primo, una parte di un'intervistà di S.E. Mons. Ioan Ploscaru, Arcivescovo di Lugoj, subito dopo il 1989, il quale dopo 15 anni di carcere e 40 anni di sofferenza nella persecuzione, testimonia una riconciliazione del cuore, un'ironia tipica dei santi e un'amore di Cristo che scioglie l'odio e le incomprensioni tra gli uomini. Il secondo momento è stato una presentazione di foto più belle della Romania, delle scorse edizioni della presente festa. Infine, il terzo momento abbiamo voluto dare spazio ad un video che rappresenta una spettacolare esecuzione del grande Gheorghe Zamfir al flauto di Pann con orchestra di una tipica canzone romena "Ciocarlia".
Ringraziamo tutti i partecipanti e desideriamo già da ora per l'anno prossimo che la festa trovi spazio nel cuore dei fedeli romeni e che ognuno possa festeggiare nella prima domenica di giugno in cattedrale.
p. Ioan Marginean-Cocis

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.