Română | Italiano
HomeNotizie201515 Agosto: Festa della parrocchia greco-cattolica di Imola
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: Il Cardinale Bassetti in visita alla comunità romena » Titolo: 11625.jpg

Anno: 2019

Evento: Il Cardinale Bassetti in visita alla comunità romena

Titolo: 11625.jpg

Notizie

Festa della parrocchia greco-cattolica di Imola

Festa della parrocchia greco-cattolica di Imola

In un’atmosfera di festa, Sabato 15 Agosto 2015, la Comunità greco-cattolica di Imola ha festeggiato nella chiesa di San Giacomo il tredicesimo anno della sua presenza come comunità religiosa in questa città.
In occasione della festa della “Dormizione della Madre di Dio” [Assunzione], una delle più care feste liturgiche dell’Estate, la chiesa si è riempita di fedeli convenuti ad onorare la Santa Vergine Maria ed a lodare Dio, nonostante molti fedeli della parrocchia si fossero recati in Romania a far visita ai parenti.
La chiesa era abbellita come nei giorni di festa ed in essa spiccava l’”epitafio” che raffigura la Dormizione della Madre di Dio: si potevano vedere sia l’icona della stessa scena sia quella della Sacra Famiglia che erano state poste su due supporti recentemente acquistati, al fine di creare un ambiente liturgico adeguato ai i misteri che si celebravano nel tempio.
Nell’ambito dell’omelia, durante la Santa Liturgia, p. Tiberiu ha sottolineato l’importanza della Santa Vergine Maria nell’Economia della salvezza del genere umano. Ella ha sempre collaborato con la grazia di Dio, divenendo in tutto “serva di Dio” con umiltà ed amore. Maria ci ha dato il modello attraverso il quale anche noi cerchiamo di compiere quotidianamente la volontà di Dio. Questo modello è vivere nella fede ed ubbidire a Dio.
Per le sue virtù ed i meriti acquisiti con la sua vita esemplare, alla fine della sua vita terrena, la Santa Vergine è stata innalzata con l’anima e con il corpo al Cielo ed incoronata quale Regina dei Cieli e della terra come si celebra anche nello stesso giorno in rito latino. Si tratta di una verità di fede ( un dogma per l’intera Chiesa cattolica, promulgato dal papa Pio XII di venerata memoria, il I Novembre 1950, con la Costituzione Apostolica “ “Munificentissimus Deus”. Con questo documento è stato proclamata così, in modo solenne, la grandezza di Maria non solo in questa vita, ma anche in quella che segue la morte fisica.
Anche se questa morte fisica di Maria è stata reale, è stata come una “dormizione”, un passaggio dolce da questa vita a quella eterna. ”Fate quello che Egli vi dice” fu il suggerimento della Vergine Maria ai servitori presenti durante le Nozze di Cana. Questo suggerimento è valido anche per noi tutti fedeli del mondo contemporaneo, perché conta che facciamo quello che Dio chiede a noi ( soprattutto perché compiamo il bene, ci aiutiamo e ci amiamo reciprocamente) per raggiungere la salvezza eterna.
Ponendoci sotto la protezione della Santa Vergine Maria, nel corso della vita, saremo certi di avere una potente Mediatrice al cospetto di Suo Figlio Gesù, pronta ad aiutarci nei momenti della prova o nelle difficoltà della vita, come ben sottolineano questi versi che si cantano nelle nostre chiese per durante la Santa Comunione: -
”Sotto il Tuo stendardo, felici lieti ci arruoliam
E nei secoli a Te fedeltà giuriam.
Regina sei e Madre, nel mondo e nel ciel.
Quelli che invocan Te, certi son che mai periranno”.
Se ci affideremo con una costante devozione al servizio della Vergine Maria avremo la certezza che non ci abbandonerà, ma che aiuterà pure noi a raggiungere lassù il Cielo per lodarla in eterno.
Al momento della Santa Comunione i fedeli presenti hanno cantato con gioia uno dei canti mariani più cari: ”O Măicuţă Sfântă”[ O piccola Madre Santa], esprimendo così il loro amore per la Madonna.
Al termine della Santa Liturgia i fedeli hanno venerato la santa icona e l’epitafio con la Dormizione, hanno baciato la Santa Croce e poi sono stati unti con il santo Myron dal sacerdote.
Ringraziamo tutti quelli che hanno partecipato a questa festa e che hanno contribuito alla sua buona realizzazione!
Il Signore Vi benedica e la Santa Vergine Vi protegga!
Traduzione in italiano
Prof. Giuseppe Munarini
P. Tiberiu Sîrbu

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.