Română | Italiano
HomeNotizie201521 Dicembre: Livorno ha aperto le sue porte per la missione greco-cattolica romena
Archivio foto
Anno: 2020 » Evento: Ordinazione di presbiteri presso la cattedrale di Oradea » Titolo: 11684.jpg

Anno: 2020

Evento: Ordinazione di presbiteri presso la cattedrale di Oradea

Titolo: 11684.jpg

Notizie

Livorno ha aperto le sue porte per la missione greco-cattolica romena

Livorno ha aperto le sue porte per la missione greco-cattolica romena

Il 20 Dicembre 2015, Padre Vasile Orghici ha celebrato la prima Santa Liturgia greco-cattolica romena nella bella chiesa con l’iconostasi, dedicata alla Santissima Maria Annunziata di Livorno, situata in Via della Madonna. Essa è conosciuta come Chiesa dei Greci Uniti, perché era il luogo di culto dei cattolici di rito bizantino in Comunione con il Santo padre il Papa di Roma. In seguito ai colloqui ed alle pratiche fatte da Sua Ecc. Mons. Virgil Bercea, responsabile della Diaspora per il nostro rito ed il Vescovo di Livorno, Mons. Simone Giusti, si è convenuto che iniziasse un’attività Greco-cattolica Romena per la Diocesi di Livorno. Con la Costituzione di questa Convenzione Sua Eccellenza Mons. Virgil ha incaricato quale responsabile per questa Missione p. Vasile Orghici, che è stato nominato dal Vescovo di Livorno, nella scorsa settimana, confessore in Cattedrale.
Durante l’omelia, p. Vasile dopo una breve presentazione, ha indicato il programma e la metodologia che desidera attuare nella fondazione di questa missione
"Cari fratelli in Cristo,
Vi ringrazio moltissimo per la Vostra presenza qui, oggi, in questa Chiesa Greco-cattolica che il vescovo di Livorno ha messo a disposizione di noi romeni ogni Domenica dalle 10.30 sino alle 12.30.
Desidererei fare una breve presentazione,
sono padre Vasile Orghici, sacerdote celibe, missionario, sono stato parroco in tre parrocchie in Romania, ho conseguito la licenza ed il dottorato a Roma.
Sono stato nominato dal Vescovo Virgil Bercea in Irlanda, ove ho aperto la missione greco-cattolica romena a Dublino ed una a Londra, in Inghilterra. Sua Eccellenza Mons. Virgil mi ha nominato a Livorno. Personalmente considero che sia una grande benedizione che esistano due comunità romene a Livorno, una ortodossa ed una greco-cattolica. Dove due uomini si incontrano per pregare, per celebrare la Santa Liturgia domenicale, Gesù è presente in mezzo a loro.
Sono felice che noi iniziamo oggi la nostra attività pastorale prima della Nascita del Signore. Affinché questa missione sia apportatrice di frutti spirituali e benedetta, dobbiamo pregare tutti il buon Dio e la Santa Vergine Maria cui sono affidate questa missione e questa comunità. Una missione in cui desidererei che chi entra in questa Chiesa si senta bene, come se fosse a casa. Perché se in chiesa troviamo lenimento e consolazione, pace e comprensione, allora la nostra croce diventerà meno pesante e la nostra strada più facile. Senza Gesù la nostra anima diviene triste e disorientata, la croce, giorno per giorno, la distanza da casa e la lontananza dai propri cari diverranno sempre più insopportabili.
Desidererei che questa comunità romena fosse solidale, patriota ed aperta per qualsiasi persona venga a pregare. L’autenticità di una comunità si può misurare in un’atmosfera di fraternità, di carità, di amabilità, di comprensione e credibilità di ogni fondamento comunitario”.
Alla fine della Santa Liturgia sono state cantate le “colinde” (canti natalizi romeni che hanno come fonte i Vangeli canonici ed apocrifi) e si è bevuto un bicchiere di vino e consumata un’agape fraterna.
Pr. dr. Vasile Orghici

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.