Română | Italiano
HomeNotizie201622 Febbraio: Presenza rumena alla consacrazione episcopale di Mons. Pierantonio Pavanello, ...
Archivio foto
Anno: 2018 » Evento: Centenario della “Grande Unione” della Romania (1918 – 2018) in Friuli a Udine » Titolo: 10986.jpg

Anno: 2018

Evento: Centenario della “Grande Unione” della Romania (1918 – 2018) in Friuli a Udine

Titolo: 10986.jpg

Notizie

Presenza rumena alla consacrazione episcopale di Mons. Pierantonio Pavanello, nuovo vescovo di Adria-Rovigo

Presenza rumena alla consacrazione episcopale di Mons. Pierantonio Pavanello, nuovo vescovo di Adria-Rovigo

Si è tenuto sabato, 20 febbraio, dalle ore 15.30, nella Cattedrale di Vicenza, l’ordinazione episcopale di Mons. Pierantonio Pavanello, il nuovo vescovo di Adria-Rovigo.
Alla cerimonia, presieduta dal cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato presso la Santa Sede, hanno partecipato 22 vescovi della regione ecclesiastica del Triveneto, più di 260 sacerdoti e circa 2000 fedeli.
Insieme a Mons. Parolin, c’erano come vescovi co-consacranti, mons. Beniamino Pizziol, vescovo di Vicenza, mons. Lucio Soravito De Franceschi, vescovo emerito di Adria-Rovigo.
La nostra chiesa è stata rappresentata dal P. Vasile Barbolovici, Sincello delle comunità del Nord d’Italia, e P. Salanschi Raimondo, decano del Triveneto.
Mons. Pavanello ha ricoperto diverse posizioni, non solo nella diocesi di Vicenza, ma anche in altre parti d’Italia. È stato professore di diritto canonico, cancelliere della diocesi di Vicenza, giudice presso il Tribunale Ecclesiastico del Triveneto, esperto in relazioni matrimoniali e uno specialista ed amante delle Chiese orientali.
Dopo la notifica della nomina di mons. Pierantonio Pavanello vescovo di Adria-Rovigo da parte di Papa Francesco, mons. Beniamino Pizziol, vescovo della diocesi di Vicenza ha affermato: “L’annuncio della nomina ha riempito il nostro cuore di gioia e questa nomina è motivo di festa per tutta la diocesi e per tutte le persone che l’hanno conosciuto in questi trentaquattro anni di servizio sacerdotale intelligente e generoso per la Chiesa, ma è anche motivo tristezza, come accade quando si deve congedare da qualcuno con cui hai lavorato con tutti i giorni, in un rapporto di stima e fiducia”.
Durante la cerimonia il segretario di Stato, mons. Pietro Parolin, appena tornato dal suo viaggio pastorale in Messico ha usato parole d’incoraggiamento e di affetto per il nuovo vescovo, esprimendo la gioia di ordinare “l’amico Pierantonio”, ricordando il fatto che una settimana fa’ aveva preghato per lui nella chiesa Santa Maria di Guadalupe.
Al termine della celebrazione il nuovo prelato ha dato un seguito a un discorso commuovente e alla fine ha ringraziato tutti per la loro presenza e per le preghiere con le quali lo hanno accompagnato.
Biroul de Presă / L'Ufficio Stampa

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.