Română | Italiano
HomeNotizie20163 Maggio: Le feste pasquali nella comunità di Vicenza
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: La Festa Naţionale della Romania e cinque anni dalla fondazione della Comunità Romena Catt. di rito bizantino » Titolo: 11593.jpg

Anno: 2019

Evento: La Festa Naţionale della Romania e cinque anni dalla fondazione della Comunità Romena Catt. di rito bizantino

Titolo: 11593.jpg

Notizie

Le feste pasquali nella comunità di Vicenza

Le feste pasquali nella comunità di Vicenza

Come ogni anno "la Festa delle Feste", la Pasqua o la Risurrezione del Signore è stata preparata e celebrata con gioia anche nella Parrocchia di Vicenza. E' stata una presenza straordinaria di fedeli quest'anno alle celebrazioni tipiche della Settimana Santa, precedute da significativi momenti di ritiro spirituale in cui loro hanno avuto l'opportunità di accostarsi al sacramento della Confessione.
Sabato, alle ore 23.00 (mezzanotte in Romania), p. parroco Raimondo Rudolf Salanschi, con i paramenti luminosi, ha iniziato la Veglia Pasquale e la celebrazione della Risurrezione. Un momento significativo è stato quello della processione intorno alla chiesa, cantando il troparion bizantino ("Cristo è risorto dai morti, con la morte calpesta la morte e ai morti nei sepolcri fa dono della vita!").
Dopo la processione, il sacerdote e i fedeli sono entrati in chiesa continuando la celebrazione della Veglia Pasquale e la Santa Messa pasquale in cui un numero impressionante di fedeli hanno fatto la comunione ricevendo il Signore Risorto nella Santissima Eucaristia.
La Comunità ha avuto come ospite don Enrico Massignani, il cancelliere del vescovo di Vicenza che ha trasmesso il saluto del prelato e don Giovanni Casarotto, il direttore dell'Ufficio Catechistico della Diocesi di Vicenza. I due sacerdoti, che non hanno partecipato mai a questo tipo di celebrazione, sono rimasti incantati dalla bellezza e dello splendore del cerimoniale bizantino.
Alla fine è stato letto un brano dall'insegnamento di San Giovanni Crisostomo, Arcivescovo di Costantinopoli, poi le preghiere di benedizione degli alimenti dei fedeli.
          
Traduzione in italiano: P. Ioan Mărginean-Cociş
Biroul de Presă / Ufficio Stampa

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.