Română | Italiano
HomeNotizie201124 Gennaio: Interventi del decanato "Triveneto” al Santuario francescano di Motta di ...
Archivio foto
Anno: 2017 » Evento: Il laboratorio di creatività con i bambini della Parrocchia di Vicenza » Titolo: 10098.jpg

Anno: 2017

Evento: Il laboratorio di creatività con i bambini della Parrocchia di Vicenza

Titolo: 10098.jpg

Notizie

Interventi del decanato "Triveneto” al Santuario francescano di Motta di Livenza (TV) in occasione della Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani

Interventi del decanato "Triveneto” al Santuario francescano di Motta di Livenza (TV) in occasione della Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani

Si è tenuta sabato, 22 gennaio 2011, nel Santuario di Motta di Livenza (TV), una serie di incontri di carattere ecumenico, organizzati in occasione della Settimana di Preghiera per l'Unità dei Cristiani.
A queste riunioni ha partecipato anche il decanato "Triveneto" attraverso due interventi: alle ore 16.00, con la relazione di padre Vasile Barbolovici alla conferenza con il tema “Spezzare il pane nella speranza. Il dialogo ecumenico tra La Chiesa Cattolica di rito Orientale e le Chiese ortodosse" e, a partire dalle 18.00, con la celebrazione della Santa Messa in rito greco-cattolico, concelebrata da una parte dei sacerdoti del decanato.
Padre Basilio, nella sua omelia, ha presentato il tema del quinto giorno della Settimana di Preghiera per l'Unità dei Cristiani, focalizzando il terzo elemento di unità, lo spezzare il pane, che ci unisce nella speranza. “La nostra unità – ha sottolineato il padre - che va oltre la Santa Comunione, deve includere il giusto atteggiamento etico verso la persona umana e verso l’intera comunità. La Chiesa di Gerusalemme raccomanda a noi cristiani di unirci nello spezzare il pane oggi, perché una chiesa divisa non può parlare con autorità su questioni riguardanti la giustizia e la pace”.
Alla Divina Liturgia, che ha sostituito la Santa Messa del monastero delle 18, hanno partecipato molti fedeli, specialmente italiani, che amavano conoscere il rito bizantino, ma anche fedeli rumeni, desiderosi di vedere il Santuario "Madonna dei Miracoli e di sostarvi in preghiera.
Il Convento, uno dei più famosi nel nord-est d’Italia, è stato fondato nel 1510, dopo l'apparizione della Vergine Maria a Giovanni Cigana. Il monastero è stato restaurato nel 1958 e, da allora, è il centro del culto mariano. Ogni anno migliaia di persone visitano il santuario per pregare la Vergine Maria e chiedere aiuto.
Ci uniamo anche noi in preghiera con queste persone e chiediamo l’unità dei cristiani e la pace tanto desiderata che manca in molti angoli del mondo.
Pr. Raimondo Salanschi

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.