Română | Italiano
HomeNotizie20172 Marzo: Occasione di festa a Forlì: "Le Dragobete", Marzolino e la Giornata ...
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: Santa Pasqua - rito bizantino - a Udine - 2019 » Titolo: 11397.jpg

Anno: 2019

Evento: Santa Pasqua - rito bizantino - a Udine - 2019

Titolo: 11397.jpg

Notizie

Occasione di festa a Forlì: "Le Dragobete", Marzolino e la Giornata della Mamma

Occasione di festa a Forlì: "Le Dragobete", Marzolino e la Giornata della Mamma

V’è stato un triplice motivo per festeggiare nella nostra Parrocchia dei “Santi Arcangeli Michele e Gabriele” di Forlì: la festa popolare di “Dragobete” (1), quella del Marzolino e quella del Giorno della Mamma. In quest’occasione, l’Associazione dei “Hora” Onlus che, quest’anno, compie dieci anni di attività- assieme con gli alacri romeni della Pizzeria “Studium” di Forlì- romeni che hanno molto a cuore i Romeni di questa parte d’Italia, hanno desiderato portare un soffio di Primavera negli animi e molta gioia per alleviare la nostalgia delle contrade paterne e dei propri cari rimasti a casa. Queste sono le ragioni per cui è stata richiesta la collaborazione dell’interprete di musica popolare, Radu Arcălean, nella speranza che quest’avvenimento potesse raggiungere i cuori e le anime dei presenti.
L’invitato speciale dalla Romania ha partecipato alla Santa Liturgia della “Domenica della cacciata di Adamo dal Paradiso terrestre”. “Abbiamo portato da casa, dalla nostra cara Romania, alcuni canti religiosi affinché possano alleviare dal vostro animo la nostalgia di casa e dei vostri cari”, ha chiarito l’interprete.
Ha rallegrato gli animi di tutti i fedeli presenti, cantando “Isuse al meu, prieten drag” [Gesù mio, caro amico], „O, Măicuţă Sfântă” [O mammina santa], „Sub o salcie pletoasă” [Sotto un salice piangente], „Aşa vorbeşte Domnul slavei” [Così parla il Signore della gloria] „Cruce sfântă părăsită” [Croce Santa abbandonata]. Alla fine ha espresso i suoi ringraziamenti alla Parrocchia ed a Padre Mihai per la gioia e l’onore di trovarsi con i nostri cari di Forlì, Cesena, Recanati, Bologna, affermando come per lui rappresenti motivo di gioia vedere i propri connazionali uniti.
Dopo la Santa Liturgia i festeggiamenti sono proseguiti con uno spettacolo. Padre Mihai ha benedetto le vivande preparate e servite dai consiglieri della parrocchia ed ha citato il messaggio di San Paolo: „ La carità è paziente…. La carità non avrà mai fine” (1Cor. 13,4-8).
Assieme gli organizzatori di quest’avvenimento sono riusciti a raccogliere un insieme di canti popolari di diverse zone folcloriche. Hanno desiderato portare nel cuore dei presenti un Marzolino raccolto come fosse nelle contrade di Bistriţa, soprattutto nella località di Arcalia, nel distretto di Bistriţa Năsăud attraverso l’opera dell’interprete Radu Arcălean. Hanno valorizzato i talenti delle Parrocchie “I Santi Angeli Michele e Gabriele” di Forlì e “La fonte della Guarigione” di Cesena: Flori Şerban interprete di musica popolare, originaria di Teleorman, Ramona Chiorean della Valea Cubleşului Someşan e Rodica Dobrin interprete della zona d’Alba. Padre Mihai ha cantato musica popolare della zona Codrului.
Come un mazzetto di bucaneve- i bambini della Parrocchia “I Santi Arcangeli Miche e Gabriele” hanno portato la Primavera nei nostri cuori, con una serie di canti e di poesie dedicati alle mamme. I piccoli hanno poi distribuito i marzolini a tutte le signore e signorine presenti. Radu Arcălean ha tenuto un bel concerto di canti tradizionali, interpretando anche taluni motivi dedicati alla mamma.
Sono stati momenti indimenticabili che hanno suscitato lacrime di gioia in tutti i presenti, mitigando la nostalgia per la Patria.
Con questi sentimenti padre Mihai ha esortato il popolo a digiunare con gioia, servendosi rettamente di questo tempo favorevole per un ritorno al Paradiso attraverso il Grande Digiuno.
          
-------------------------------------------------------------------------------
[1] Festa di Marzo, di Primavera. Parola di etimologia incerta. Potrebbe essere il corrispettivo romeno della festa di San Valentino.
          
Traduzione in italiano: prof. Giuseppe Munarini
Claudia David

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.