Română | Italiano
HomeNotizie20176 Marzo: Santa Unzione degli Infermi. Preghiera per i malati del animo e del corpo a ...
Archivio foto
Anno: 2019 » Evento: L'iconostasi e Forlì - icona del Regno di Dio » Titolo: 11510.jpg

Anno: 2019

Evento: L'iconostasi e Forlì - icona del Regno di Dio

Titolo: 11510.jpg

Notizie

Santa Unzione degli Infermi. Preghiera per i malati del animo e del corpo a Mirandola

Santa Unzione degli Infermi. Preghiera per i malati del animo e del corpo a Mirandola

Sabato 4 Marzo a Mirandola è stata celebrata l’Ufficiatura dell’Olio Santo. Vi ha partecipato il padre Decano Mihai Gheorghe David di Forlì, P. Cristian Coste di Rimini, P. Aron Coroian Fîrtăieş di Ravenna, il p. Diacono Dănuţ Ioan Buticaş e il sacerdote ospite p. Ioan Feier.
È stata una grande gioia spirituale che alcuni fedeli all’inizio della Grande Quaresima si siano confessati, preparandosi per la Risurrezione del Signore con la preghiera e la veglia.
Padre Aron ha pronunciato l’omelia, mettendo in evidenza l’importanza della preghiera, del digiuno e della Confessione dei peccati. Ha sottolineato l’importanza della preparazione permanente, infatti sappiamo che oggi ci siamo, ma domani … è un mistero. Dobbiamo sempre essere preparati per l’incontro con il Padre Celeste. Dobbiamo preparare sempre la nostra anima spiritualmente per il momento che seguirà. Analizzando gli avvenimenti quotidiani, osserviamo l’amore di Dio che ci stimola ad amare maggiormente Dio ed a prendere la distanza dalle cose quotidiane di ogni giorno che sono caduche.
P. Cristian è stato a disposizione dei fedeli che avessero desiderato accostarsi al Sacramento della Confessione.
P.Ioan ha ringraziato ogni concelebrante per lo sforzo profuso, per la presenza nella nostra Comunità romena greco-cattolica di Mirandola. Ha espresso il suo ringraziamento ad ogni famiglia che si è impegnata a preparare la cena che è seguita all’Ufficiatura dell’Olio Santo. È stato un momento in cui ogni fedele ha condiviso pensieri ed esperienze con gli altri sacerdoti.
Ogni cosa è stata fatta con gioia e con la speranza del perdono dei peccati e della misericordia del Buon Dio sia per l’anima di ciascun presente sia per i fedeli che sono stati ricordati in quest’Ufficiatura. Che Egli conceda la grazia sia a quelli che sono stati ricordati ed a cui abbiamo pensato, sia a quelli di cui ci siamo dimenticati e non abbiamo ricordato. Perdona, Signore ed abbi misericordia di noi. Amin.
Traduzione in italiano: prof. Giuseppe Munarini
P. Ioan Feier

 

Eventi foto collegati a questa notizia

Per inviare una notizia, si prega di utilizzare questo  formulario.